LA NOSTRA STORIA

CORREVA L'ANNO... 

tre amiche e un sogno

QUALCHE ANNO DOPO...

tre stanze e un sogno avverato!

Alla Casa Di SilLa, dove l'arte trova ospitalità...

di Paolo Rausa

"C'è una casa bianca che mai più io scorderò, mi rimane dentro il cuore con la mia gioventù...", cantava Ornella Vanoni al Festival di Sanremo del 1968.

C'è voluto tutto l'amore di tre donne perché venisse concepito, realizzato e proposto questo spazio libero dove l'arte ha ritrovato la sua casa, come Dite, l'ultima dea ad abbandonare la terra.

Una veronese, Silvana Bissoli, dal 1975 residente a Imola (BO), che ha scelto il Salento quale patria di elezione quando ha scoperto che gli ulivi contorti e disseminati in questa terra hanno un'anima, che lei pazientemente indaga come una detective, una scopritrice. Li interroga e loro si lasciano sedurre dalla sua proposta, di immaginarli marchiati a fuoco con il pirografo sulle tele. Lì vivrà per i secoli dei secoli il loro spirito. Han trovato in lei la ninfa dei boschi, la sacerdotessa di Atena che ha assunto il ruolo di protettrice dell'albero sacro, simbolo della pace, scelto da Cristo insieme alla palma per rivendicare la continuità della storia nel paesaggio mediterraneo...

A Taviano, paese dei fiori e dei prodotti ortofrutticoli, nel basso Salento fra Gallipoli e Ugento, Silvana ha incontrato Laura Abatelillo Distratis che ha messo a disposizione l'arte della pittura materica e l'attaccamento al territorio, come luogo del cuore da amare e proteggere. Questa è la precondizione per la sua conservazione e la fruizione da parte di ospiti e viandanti che lo sappiano apprezzare per quello che è stato è per quello che è.

Accanto a loro la tesoriera Maria Rosaria Angelè, di Matino, il paese del vino, esperta di beni culturali che ha scommesso su questa creatura come strumento di affermazione delle sue convinzioni che concepiscono il territorio come stratificazione parlante di civiltà che si sono susseguite, lasciando ognuna una traccia evidente in un'opera d'arte, un gusto, una parola, un sedimento.

Insieme hanno aperto fin dal febbraio scorso questa "casa" al centro del paese, accanto al Municipio, dove espongono, promuovono, insegnano, arte, libri, pièce teatrali e perlustrazioni nel territorio circostante.

http://www.lapiazzamagazine.com/2016/10/alla-casa-di-silla-dove-larte-trova-ospitalita/


IL 24 febbraio 2016 nasce l'Associazione Culturale "La Casa di SilLa"

L' Associazione si propone di diffondere l'arte e la cultura, così come il benessere della persona e la tutela degli animali e del territorio. 

Tra le sue finalità:
- La creazione di eventi che aiutino a veicolare la cultura e l'arte a tutti i livelli;
- Lo sviluppo della creatività;
- La conoscenza, la tutela e la fruizione del territorio;
- Lo sviluppo della persona umana e delle sue potenzialità;
- La tutela dei nostri amici pelosi e salvaguardia della natura.

Le Passioni che accomunano tutti i soci si riassumono in:
* ARTE
* CRESCITA CULTURALE
* TUTELA AMBIENTALE

Vedi il testo dello statuto completo qui